Bello.

Semplicità e immediatezza da vendere nel nuovo logo del Ministero degli Interni, che è balzato agli onori della cronaca qualche giorno fa, con uno spazio ritagliato addirittura in uno dei maggiori TG nazionali.

Il tricolore mette tutti d’accordo. Se poi la banda verde si apre come una porta, chi non si sentirebbe invitato a entrare?

Il tocco di luce sulla banda rossa fa poi il resto.

Un’ottima prova di grafica moderna applicata alla gestione della cosa pubblica.

Un solo appunto: come a tutti i poeti anche a questo bravo grafico è mancato un verso: la scritta “Ministero dell’Interno” è messa lì in maniera frettolosa e inadeguata. Un logo istituzionale e una prova di così ampia risonanza avrebbe meritato senz’altro di meglio.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)