CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

Come utilizzare Google Analytics

Sei in:Home->Guide->Come utilizzare Google Analytics

Istruzioni sull’uso di Google Analytics per analizzare le visite al tuo sito

Questa pagina intende essere un’introduzione base ai principi di funzionamento di Google Analytics per chiunque desideri iniziare a prendere confidenza con la web analitica

Cos’è Google Analytics

Google Analytics ™ è un servizio offerto da Google ™che permette un controllo a livello professionale degli accessi al tuo sito. Questo servizio è nato gratuito, e fintanto che rimarrà tale potrai usufruirne in qualsiasi momento. Esiste anche una versione a pagamento denominata Google Analytics Premium, che sembra abbia un costo di 150.000 Dollari all’anno. Tale servizio presenta ulteriori funzionalità e possibilità di personalizzazione, ma dato il costo resta confinato alle grandi aziende che possono disporre anche di un reparto interno di web analytics.

A cosa serve Google Analytics

Nel suo uso più semplice, quasi banale, Google Analytics ti presenta a colpo d’occhio quanti utenti hanno visitato il tuo sito in un dato periodo di tempo. Nel suo uso più complesso questo strumento è in grado di darti un numero infinito di dati, anche personalizzabili, che ti permettono di interpretare non solo quanto ma soprattutto come i tuoi visitatori interagiscono col tuo sito, dando a te o al tuo consulente di web marketing o di web analytics la possibilità di fare valutazioni e prendere decisioni per tentare di migliorare i dati attuali.

Cos’è la web analytics (o web analitica)

La web analyics è lo studio dei dati statistici registrati dal tuo strumento di web analitica, in questo caso Google Analytics. Come tutte le attività legate al mondo del web, anche la web analytics può essere gestita tanto dagli smanettoni quanto dai consulenti specializzati. Non è un caso che in tutte le figure che operano nel web marketing, il consulente di web analitica sia la persona più pagata, perché il suo lavoro non consiste soltanto nel raccogliere e rendere comprensibili i dati, ma anche e soprattutto quello di trasmetterli al reparto di sviluppo del sito e a chi fa campagne di seach engine marketing, di pay per click o social con indicazioni su che direzioni muoversi per cercare di raddrizzare i dati negativi o di migliorare i dati positivi.

Come posso entrare in Google Analytics?

Si può accedere alla piattaforma sia da PC fisso (desktop o notebook) tramite il browser che da terminale mobile (smartphone o tablet) tramite l’applicazione ufficiale distribuita da Google.

Se accedi da browser puoi fare in due modi:

Entrare in Google o in un altro motore di ricerca, cercare “google analytics” e cliccare sul primo link che compare.

Inserire direttamente il seguente indirizzo nella barra degli indirizzi del browser in alto:

https://www.google.it/intl/it/analytics/

Ti suggerisco di inserire subito questo indirizzo tra i Preferiti per non doverlo ridigitare ogni volta.

Nella pagina che si aprirà inserite l’e-mail con cui Vi siete registrati ai servizi di Google nel campo “Indirizzo e-mail” e la password che Google Vi ha assegnato nel campo Password,e cliccare sul pulsante “Accesso”: entrerete nella Vostra pagina principale di Google Analytics.

Nella colonna “Impostazioni” cliccate su “Visualizza rapporti – Nuova versione beta” oppure su “Interfaccia precedente”, subito sotto e avrete accesso alla schermata delle statistiche; La nuova versione beta è entrata in funzione da maggio 2007, e presto sostituirà l’Interfaccia precedente; potete provarle entrambe. Vi sono moltissimi menu da esplorare, anche se le informazioni principali le trovate tutte nella pagina principale;

Nella nuova versione beta Vi viene proposta una linea temporale degli ultimi 30 giorni di analisi. Cliccando sulle due date in alto a destra potete decidere a quale periodo o semplicemente a quale giorno fare riferimento per visualizzare le statitsiche.

Nella interfaccia precedente Vi viene proposto nel calendario in basso a sinistra un intervallo di tempo di sette giorni a partire da ieri e andando indietro; se cliccate su una data (es. giorno 15) vedrete le statistiche solo di quel giorno, se cliccate su un mese (es. Gen) vedrete le statistiche solo di quel mese; per impostare un intervallo più lungo, cliccate sulla piccola icona a forma del calendario nella parte alta del calendario stesso, accanto a Predefinito; nella finestra con due calendari che si aprirà cliccate sulla data di inizio (calendario a sinistra) e su quella di fine (calendario a destra) e poi su “Applica intervallo” in basso, e le statistiche mostreranno quel periodo.

Una volta finito il lavoro, uscire cliccando su “Esci” in alto a destra, e poi chiudere come sempre il browser.

Questo servizio è molto più professionale di un semplice “contatore visite” sulla home page, che dice: “Sei il visitatore n. 100.000.000… ” (hai visto come siamo bravi a posizionarti e farti avere tante visite?) e che può essere manipolato in qualsiasi momento dal webmaster (cosa impossibile con Google Analytics ™). E’ accessibile solo dal gestore e dal proprietario del sito e dà una gran mole di informazioni. Ultimamente su Internet corrono voci tra gli addetti ai lavori che non sia accuratissimo nel registrare tutte le visite; alcuni affermano che rispetto ad altri servizi simili a pagamento il numero di visite registrato sia inferiore. Sono tutti dati non confermati, che Vi riporto per correttezza. Comunque quello che ci interessa è avere un trend delle visite nel tempo; se c’è uno scostamento e questo scostamento è sempre uguale, la cosa non ci sposta più di tanto.

Icona Google AnalyticsControllare il trend delle visite

Un Sito Internet visitato è un sito che funziona.

Sapere che si ricevono visite è bene, ma se si viene a conoscenza di dati ulteriori sulla origine di tali visite, si possono adottare strategie per migliorare ancora l’efficacia del sito sui motori di ricerca.

Google Analytics ™ permette di monitorare quasi in tempo reale le visite ricevute sul Vostro sito, dandoVi una grande quantità di informazioni non solo sul numero ma anche sulla provenienza (generica) delle visite, sulla durata, sulle pagine viste, sul tempo trascorso nelle varie pagine, sulle parole chiave che hanno portato a far uscire il sito sui motori di ricerca, sul sistema operativo e sul browser utilizzato dal visitatore e così via.

Più dati si conoscono, meglio si potrà considerare come procedere nel passo successivo per rendere il Vostro sito ancora più competitivo.

Continua…



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

14 Maggio 2008|Guide|

Scrivi un commento

Accetto il trattamento dati (Leggi)

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!