CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

Glossario grafica

Sei in:Home->Glossari->Glossario grafica

A3: Dimensione di un foglio o di uno stampato tipografico che corrisponde a mm 297 x 420 nel formato verticale oppure mm 420 x 297 nel formato orizzontale.

A4: Dimensione standard di un foglio o di uno stampato tipografico che corrisponde a mm 210 x 297 nel formato verticale oppure mm 297 x 210 nel formato orizzontale. Il formato A4 è uno standard per quanto riguarda i fogli da fotocopiatrice o da stampante per computer. I formati “A” vanno da A0 ad A10 e ognuno di essi è la metà del suo formato superiore e il doppio del suo formato inferiore.

A5: Dimensione di un foglio o di uno stampato tipografico che corrisponde a mm 148 x 210 nel formato verticale oppure mm 210 x 148 nel formato orizzontale.

Brochure: Stampato tipografico che in genere non va mai oltre il formato A4 (vedi) chiuso. Il numero di pagine è sempre contenuto, e normalmente non è inferiore a 8 (due doppi di 4 pagine ciascuno) anche se spesso si parla di brochure anche in caso di uno stampato a 4 pagine (un unico foglio piegato in due). In tal caso sarebbe più corretto parlare di pieghevole o depliant (vedi). Spesso si parla di brochure pubblicitaria o di brochure aziendale per indicare un piccolo stampato che contenga informazioni pubblicitarie concentrate di un’azienda e/o dei suoi prodotti.

Catalogo: Stampato tipografico che ha lo scopo di riprodurre graficamente le schede prodotti o servizi di un’azienda. Il Catalogo pubblicitario o Catalogo commerciale o Catalogo Prodotti viene stampato ad uso dei consumatori in genere, mentre il Catalogo tecnico viene stampato ad uso dei tecnici di settore.

Depliant: Vedi “Pieghevole

Pieghevole: Uno stampato tipografico che viene piegato su sé stesso una o più volte per occupare il minor spazio possibile. Le pieghe possono essere in senso verticale, in senso orizzontale o anche in entrambi i sensi contemporaneamente. Il pieghevole è detto anche depliant.

Rilegatura a punto metallico: E’ un tipo di rilegatura pratica ed economica, usata soprattutto per impaginati con un numero limitato di pagine. I singoli fogli sono piegati a metà, cosicché ogni foglio riporta quattro pagine. I fogli piegati sono inseriti uno dentro l’altro e rilegati mediante l’applicazione di una o più punti metallici (o spille) sulla costola.

Rilegatura a spirale metallica: I fogli dello stampato sono uno indipendente dall’altro, in modo che ogni foglio riporta due pagine. I fogli presentano sul bordo della rilegatura una serie di fori attraverso i quali viene inserita una spirale metallica che fungerà da rilegatura.

Rilegatura in brossura: Tipo di rilegatura tipografica delle pagine di un impaginato di oltre 2mm di spessore che si realizza incollando su un lato una copertina di cartoncino e rifilandone i tre restanti lati.

Rilegatura in brossura a filo refe: In questo tipo di rilegatura in brossura non si prevede la fresatura ma la rilegatura con filo speciale. I fogli sono piegati in due e uniti a gruppetti, da rilegare col filo. I vari gruppi di fogli vengono poi incollati insieme.

Rilegatura in brossura fresata o a colla: Questa tecnica di rilegatura prevede che le pagine da rilegare siano fogli individuali, allineati tutti sul lato della costola. Una volta allineate le pagine saranno fresate e sulla superficie perfettamente piatta sarà applicata della colla speciale, permettendo così l’incollaggio di tutte le pagine.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!