CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

Frank Zappa, compositore americano, 70° anniversario della nascita

Sei in:Home->Divagazioni->Frank Zappa, compositore americano, 70° anniversario della nascita

… remember there’s a big difference between kneeling down and bending over.”

Heavenly bank account, Frank Zappa

Il 21 dicembre 2010 avrebbe compiuto 70 anni.

Ci ha lasciati esattamente 17 anni fa, il 4 dicembre 1993.

Ci ha lasciato un patrimonio enorme di cento dischi pubblicati (inclusi i concerti e i dischi postumi).

Ci ha incaricati di riflettere su quella “conceptual continuity” che ha caratterizzato tutta la sua produzione.

Ci ha stupiti con pezzi storici.

Ci ha storditi con pezzi inascoltabili.

Ci ha costretti ad accettare temi e linguaggi sicuramente inappropriati, anche per chi non si dichiara perbenista.

Ci ha dato molto di più di qualsiasi altro musicista pop / rock.

Ma soprattutto…

Non ci ha mai chiesto di dirgli grazie.

“… ricorda che c’è una bella differenza tra inginocchiarsi e porgere il tuo didietro” (vedi sopra) lui lo ha messo in pratica non prostituendosi mai con la stampa e i media in generale. Non era ben accetto nei canali pubblici, perché era un esempio da non imitare, ma Frank Zappa non ha mai cercato di diventare un immagine edulcorata della sua rude scorza, dimostrando che si può diventare un’icona anche senza piegarsi ai creatori di icone.

Chissà come avrebbe impiegato questi ultimi 17 anni per stupirci ancora…

E chissà… come avrebbe utilizzato Internet…



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

21 Dicembre 2010|Divagazioni|

3 Commenti

  1. Davide 4 Giugno 2011 al 23:03 - Rispondi

    perché non si scrivono e non si cantano più pezzi come city of tiny lights? ci manchi frank!

  2. Alberto 6 Maggio 2011 al 09:21 - Rispondi

    Uno dei più grandi musicisti del XX secolo!
    nessuno come lui ha saputo coniugare la tradizione colta della musica occidentale con un anticonformismo sconosciuto alle rock star dei nostri giorni.
    perché, come disse lui, “most people wouldn’t know good music if it came up and bit them in the ass.”
    e davvero, chissà cosa avrebbe tirato fuori da internet…

    adesso vado ad ascoltarmi Waka Jawaka!

  3. Rudy 26 Aprile 2011 al 22:48 - Rispondi

    Un bel ritratto di Frank Zappa, non c’è che dire. Vorrei aggiungere qualcosa di questo mio idolo, ma visto il linguaggio misurato di questo blog forse è meglio di no. Ciao Frankie!

Scrivi un commento

Settantesimo Anniversario della Nascita di Frank Zappa, Compositore Americano
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!