CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

Ho il diritto di avere l’accesso al server dove si trova il mio sito?

Sei in:Home->Blog->Ho il diritto di avere l’accesso al server dove si trova il mio sito?

DOMANDA: Posso accedere quando voglio al mio sito via FTP, o posso farci accedere una persona di fiducia?

RISPOSTA: Naturalmente, si tratta del mio sito.

In realtà la questione non è così semplice. In questo caso possono esserci motivi fondati per cui un’agenzia web potrebbe non concedere l’accesso diretto al sito.

Intanto spieghiamo in due parole cos’è l’accesso FTP a chi non lo sapesse: è la possibilità di accedere allo spazio in cui è ospitato il sito per mezzo del proprio computer, al fine di lavorare sui file che compongono il sito stesso (fare copie, caricare nuovi file, cancellare o modificare i file presenti per tenere aggiornato il sito).

Analizziamo vari casi:

L’hosting è stato acquistato dal cliente stesso

L’accesso FTP al titolare del sito è garantito in un solo caso: quando il cliente ha registrato da solo il proprio nome a dominio e ha acquistato l’hosting relativo. In tal caso il maintainer ha fornito direttamente a lui i codici FTP per l’accesso, e sarà il cliente stesso a fornirli a chi gli realizzerà il sito. In questo caso il cliente ha il controllo totale dello spazio web e nessuno potrà mai estrometterlo.

L’hosting era stato acquistato dal cliente, ma passando a una nuova agenzia gli è stato richiesto di trasferire il sito su un nuovo server

Spesso succede, ed è azione giustificata, che il cliente passi dalla gestione in proprio del sito (o tramite un consulente occasionale) alla gestione attraverso una web agency o un’agenzia SEO. In questo caso, soprattutto quando si affida il sito a un’agenzia incaricata di eseguire lavori di posizionamento, è normale che venga richiesto un upgrade dell’hosting, cioè un passaggio da hosting base condiviso a hosting su un server proprietario, dalle prestazioni molto più elevate, che porteranno senz’altro benefici in termini di velocità di navigazione e migliori prestazioni sui motori di ricerca.

Ma in questo caso si passa dalla nostra casetta a quella di qualcun’altro, e dovremo probabilmente rispettarne le regole che vedremo qui di seguito.

Quando il sito è sul server dell’agenzia web o SEO può succedere che il permesso di accedervi dall’esterno via FTP venga negato, per motivi di sicurezza.

L’hosting viene proposto dall’agenzia web o SEO al momento della prima realizzazione del sito

E’ normale che in questo caso si consigli vivamente al cliente di hostare il sito sul proprio server, per i motivi esposti qui sopra. L’agenzia tende a tutelare l’integrità del proprio server, impedendo l’ingresso di “estranei”.

Quindi, nel caso in cui il sito sia hostato su un server appartenente ad un’agenzia web o SEO è possibile che l’accesso a terzi venga negato (al cliente o a sua persona di fiducia, incaricata di una parte o di tutta la manutenzione del sito). Questa scelta è motivata da fattori oggettivi: l’agenzia tiene sul proprio server non soltanto il tuo sito, ma anche quelli degli altri clienti. In un server possono trovare posto diverse decine di siti, e permettere l’accesso esterno potrebbe significare indebolirne le difese e mettere a repentaglio l’integrità di tutti i siti.

“Ma io non lo sapevo…” è putrtoppo una giustificazione a metà. Ancora una volta il contratto fa fede, ed è quindi consigliato chiarire tutti questi dubbi fin dall’inizio.

C’è comunque un modo, pratico e chiaro, per poter combinare la necessità di far gestire il sito all’agenzia con la possibilità di avere l’accesso al server: chiedete all’agenzia di hostare il vostro sito non su uno dei loro server ma su un hosting condiviso di buon livello. In pratica, spostate il vostro sito dal vostro hosting base a un altro hosting comune (non su un server proprietario) ma ad alte prestazioni. In questo caso verrà garantita all’agenzia la performance di ottimo livello richiesta da un servizio SEO e a voi la possibilità di accedere al sito quando volete senza compromettere la sicurezza di nessun altro sito.

Se proprio non avete altra soluzione che restare sul server “inespugnabile” e inaccessibile, assicuratevi almeno la possibilità di poter avere una copia dei file e del database semplicemente facendone richiesta all’agenzia, la quale sicuramente ve li fornirà o gratuitamente o dietro pagamento di una modesta cifra.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

20 ottobre 2011|Blog|

Scrivi un commento

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!