Post riservato ai clienti di PaciniFlavio.Com

In breve

Apri il sito https://www.mio-ip.it.

Scriviti il numerone che vedi (“Il mio IP è…”).

Spegni il router del tuo collegamento Internet.

Riaccendi il router dopo 1 minuto, ritorna sullo stesso sito e scriviti di nuovo il numero di IP.

Ritorna sullo stesso sito il giorno dopo, dopo aver di nuovo spento e riacceso il router e segna di nuovo l’IP.

Se il numero è sempre lo stesso hai un IP statico, se cambia ogni volta nella sua parte finale hai un IP dinamico.

Comunicami se il tuo IP è statico o dinamico, e se è statico inviami il numero che ogni volta viene rilevato.

La stessa procedura dovrebbe essere fatta dal computer di casa (tua e dei tuoi collaboratori) in modo che tutti siano filtrati.

Ora continua a leggere.

 

In dettaglio

Google Analytics ti permette di registrare e analizzare le visite che il tuo sito riceve, in modo da trarne delle valutazioni per la gestione del tuo sito web e delle tue campagne di pubblicità online.

E’ importante che i dati che leggerai in Analytics siano il più reali possibile.

Perciò dobbiamo evitare che il tuo traffico sul sito vada a contaminare i dati degli utenti reali.

Se per la gestione del tuo sito o per la sua semplice consultazione, te e il tuo staff vi ci collegate frequentemente, le vostre visite saranno registrate come quelle degli altri visitatori, e quindi Analytics registrerà più utenti e pagine visitate di quanto sono realmente.

Ma c’è un’aggravante, perché rispetto ai normali utenti le tue visite…

  1. Saranno più lunghe;
  2. Saranno più frequenti;
  3. Copriranno un numero di pagine maggiori.

Comprenderai chiaramente che sarebbe importante “filtrare” le tue visite, in modo che Analytics non le registri. Ecco quello che devi fare.

Spieghiamo innanzitutto cos’è un IP

Senza addentrarci in spiegazioni tecniche ti dirò che è come “l’indirizzo del tuo collegamento ad Internet”. Se un indirizzo è sempre lo stesso è facile identificare chi vi abita, se cambia ogni volta è impossibile farlo.

Quindi, se hai un IP statico potremo bloccare le visite in un modo, se hai un IP dinamico dovremo farlo in un altro modo.

Ti ricordo che il tuo IP non può essere ricondotto al tuo indirizzo fisico, per cui (nel caso degli eventuali indirizzi IP dei tuoi collaboratori) il dato resta assolutamente anonimo.

Se hai un IP statico

Devi semplicemente comunicarmi il tuo IP e io lo inserirò in Google Analytics.

Da quel momento in poi le visite fatte da quell’IP non saranno registrate e i tuoi dati saranno molto più “puliti” e reali.

Se hai un IP dinamico

Se il numero del tuo IP cambia sempre dobbiamo agire in modo diverso, agendo sul (o sui) browser che utilizzi per il tuo collegamento, sia in ufficio che a casa.

Io ti consiglio di usare i browser Google Chrome o Firefox, nei quali è possibile installare un’estensione (componente aggiuntivo, gratuito e sicuro) chiamata “Block yourself from Analytics” che ti permetteranno di non registrare le visite al tuo sito, e anche ad altri siti se vorrai.

Se usi Firefox

Cerca in Google “firefox estensione block yourself from analytics”.

Oppure vai direttamente nella pagina dell’estensione: https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/block-yourself-from-analytics/

Segui le istruzioni per installare questa estensione.

Se usi Chrome

Cerca in Google “chrome estensione block yourself from analytics”.

Oppure vai direttamente alla pagina dell’estensione: https://chrome.google.com/webstore/detail/block-yourself-from-analy/fadgflmigmogfionelcpalhohefbnehm

Segui le istruzioni per installare questa estensione.

Una volta installata, l’estensione va attivata

Dopo essere stata attivata l’estensione farà comparire questa icona (evidenziata in rosso) in alto a destra nel browser:

Devi cliccarci sopra e nella tendina che si aprirà cliccare su “Block Analytics for this website”.

Appena cambierai pagina l’icona cambierà così:

Sarà l’indicazione che Google Analytics non traccerà più la pagina.

Per sicurezza cliccare di nuovo sulla tendina per assicurarsi che accanto alla scritt “Block Analytics for this website” sia comparsa una casella con un segno di spunta.

A seconda delle versioni del browser e dell’estensione l’icona potrà diventare grigia:

Dovrai ripetere l’operazione su tutti i browser che userai per il collegamento frequente al tuo sito web.

Così facendo le tue visite non andranno più ad aumentare i dati registrati da Google Analytics.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)