Questo post è riservato ai clienti di PaciniFlavio.Com che gestiscono un sito web su base WordPress

In breve

  1. Scrivi nella barra degli indirizzi del browser www.nomesito.it/…/ (inserendo al posto di nomesito.it il tuo nome a dominio e al posto dei puntini … (vedi sotto) il testo che ti fornirò;
  2. Inserisci nella finestra che si apre gli accessi di primo livello che ti fornirò;
  3. Inserisci nella schermata di login di WordPress gli accessi di secondo livello che ti fornirò.

 

In dettaglio

La procedura di login in WordPress è semplice, ma…

L’accesso al pannello di controllo di un sito realizzato col CMS WordPress è una procedura semplice e universalmente riconosciuta. Basta digitare nella barra dell’indirizzo del browser (attenzione, non nella casella di ricerca di Google!) la seguente URL…

www.nomesito.it/wp-admin/

…dove nomesito.it va sostituito col tuo dominio, ad esempio paciniflavio.com nel caso del mio.

In pratica basta aggiungere /wp-admin/ al nome del sito e ci si trova nella pagina di login mostrata nella foto in alto. Nei due campi Nome utente o indirizzo e-mail e Password devono essere inseriti i dati che ti ho fornito, e che tu puoi modificare in autonomia.

…il mondo web è talvolta un ambiente infido…

…e dobbiamo difenderci da chi cerca di fare breccia nei nostri siti.

Per questo motivo, per rafforzare la sicurezza del tuo sito, ho previsto quanto segue:

La URL per accedere al tuo sito non finisce con wp-admin ma con un altro testo, diverso per ogni sito, che ti comunicherò.

Prima di arrivare alla schermata di autenticazione di WordPress ho inserito un altro livello di autenticazione (accesso di primo livello) composto da nome utente e password, che ti comunicherò.

Questa è la schermata di accesso (la grafica può variare da browser a browser):

Accesso di primo livello a WordPress

Attenzione: inserendo le coordinate non sempre vengono accettate al primo inserimento. Nel caso reinseriscile anche due o tre volte ed entrerai. Questo dipende dal livello di pulizia della cache del tuo browser e non è un errore del sito.

Infine riceverai le coordinate di accesso di WordPress (accesso di secondo livello) composto da nome utente e password, che ti comunicherò.

“Ma è una procedura farraginosa!”

Lo so, la procedura è più complicata di quanto dovrebbe essere, ma è una delle varie soluzioni efficaci per difendersi dagli attacchi hacker che ho messo in atto sia a livello del tuo sito che del server che lo ospita.

Non dimenticare che la macchina dove si trova il tuo sito ospita anche i siti di altri miei clienti, e che una falla aperta nel tuo sito metterebbe in pericolo anche gli altri siti, per cui… non c’è altra scelta.

Grazie per la tua comprensione.

Flavio Pacini



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e viene applicata l'informativa privacy e i Termini di servizio di Google.