CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

L’importanza dell’anzianità di un nome a dominio

Sei in:Home->Blog->L’importanza dell’anzianità di un nome a dominio

Un altro “caso studio” che ho avuto modo di incrociare negli ultimi giorni: come buttare nel cestino un nome a dominio di 11 anni.

So di un’azienda che ha recentemente rifatto il sito Internet, e in questa circostanza qualcuno ha pensato bene (anzi: male) di cambiare il nome a dominio.

C’era una volta un www.qualcosa.it, registrato nel 2001, in ambito turistico, che come unica pecca aveva quella di non contenere al proprio interno una parola chiave. Qualcuno ha pensato di trasferire il sito su un nuovo nome a dominio, nel quale, il www.qualcosa.it è diventato www.agriturismoqualcosa.it.

Certo, tutti sappiamo che avere una key importante nel nome a dominio, in un settore altamente competitivo come quello turistico è sicuramente un vantaggio. Ma io non sacrificherei mai 11 anni di esistenza in Google e negli altri motori di ricerca per un nome a dominio con una keyword al proprio interno, a meno di fare dei chirurgici interventi di redirect dal nome vecchio a quello nuovo, che però in questo caso non sono stati fatti.

Una qualsiasi agenzia SEO degna di questo nome potrebbe confermarti questa prassi.

Questo tipo di scelta potrebbe essere sicuramente valida nel lungo termine, ma è sicuramente da evitare a meno di non voler investire cifre importanti per la strategia di web marketing che sarà messa in atto sul nuovo nome a dominio.

Quindi, come in molte altre circostanze: vecchio = buono.

In questo post ho indicato alcuni principi da seguire su come scegliere un nome a dominio, affinché sia efficace sui motori di ricerca.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

15 febbraio 2012|Blog|

Scrivi un commento

Nome a Dominio Vecchio | Anzianità Nome a Dominio
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!