CHIAMA Santa Croce (PI) E-MAIL

Al top nei Motori di Ricerca

Sei in:Home->Blog->Al top nei Motori di Ricerca

Partiamo con un luogo comune: essere al top non è facile. In nessun campo e in nessuna attività. Tanto meno nei motori di ricerca.

Arrivare al top di Google può essere facile per certi settori di attività, fattibile per altri e molto difficile per altri ancora. Questo perché non tutti i settori sono uguali. Un pò come nella vita reale, anche in quella virtuale i concorrenti sono più agguerriti in certi settori e meno in altri. In certi settori i competitor sono moltissimi, in altri sono presenti in misura inferiore ma possono essere di qualità più elevata, ad esempio quando un settore è affollato di portali. In alcuni casi, come ad esempio nel settore del turismo e dei viaggi, entrambe le situazioni si verificano: moltissimi concorrenti e un alto livello di qualità di molti di essi. Questo porta a una situazione particolarmente ostica quando si tratta di emergere.

E’ chiaro che il budget aiuta molto. Un budget limitato, o quanto meno non preventivato, e magari ricavato all’ultimo minuto, rinunciando ad altre spese, è senz’altro lodevole e apprezzabile, ma in certi settori di attività può non essere sufficiente a farvi scalare la vetta tanto facilmente.

Questo potrebbe far pensare che certe ditte dovrebbero rinunciare in partenza ad introdursi in Internet o a cercare di crescere nel mercato del web. Ma a mio avviso non è così. Se la necessità di arrivare al Top dei Motori di Ricerca non è immediata, esistono varie possibilità di conquistarsi certe posizioni, ma a patto di soddisfare certi requisiti, che sicuramente sono alla portata di tutti, o quasi:

imbarcarsi in un progetto di sito Internet che non sia troppo ristretto fin dall’inizio, ma che possa prevedere possibilità di ampliamento nel breve o medio termine;

considerare la possibilità di realizzare un sito dinamico, in cui il titolare dell’azienda nonché gestore del sito abbia la facoltà di aggiungere testi, articoli, news e foto, in modo da far crescere il sito in dimensioni e importanza;

comprendere che se non fornirete al vostro sviluppatore abbastanza materiale (testi soprattutto, ma anche foto) egli non potrà realizzare un buon lavoro, ricco di contenuti e in particolar modo di contenuti unici, che solo voi potete scrivere perché solo voi conoscete il vostro lavoro fino in fondo;

comprendere che chi dice allo sviluppatore: “Tanto ai testi ci pensi tu…vero? Noi non abbiamo tempo” … farebbe meglio a spendere quei soldi in una salutare vacanza invece che in un inutile sito Internet fotocopiato qua e là;

darsi da fare a cercare di scambiare link con siti nello stesso settore di attività ma non in diretta concorrenza, sia in Italia che all’estero. Questo lavoro può compierlo anche il vostro fornitore del sito, col suo reparto di web marketing, ma questo avrebbe un costo che probabilmente voi non vorreste sostenere all’inizio. Se vi rendete attivi in tal senso potrete risparmiare e arrivare comunque a un buon risultato.

scegliere uno sviluppatore di siti Internet che possa capirvi o seguirvi… ma senza aspettarvi che dopo aver stilato il preventivo possa includerci anche questo, quello e quest’altro ancora, perché tanto… ci vuole poco a farlo, e… tu lo sai fare. Una volta ho chiuso sul nascere una trattativa con un potenziale cliente che mi aveva contattato dopo avermi trovato grazie a questo sito Internet. Egli sosteneva che per fare un sito di e-commerce sulla base di un pacchetto open-source noto bastata un quarto d”ora, e che per popolare il negozio virtuale di articoli una mezz’ora era sufficiente. Sono ancora dispiaciuto dal fatto che sprecai dieci minuti di cellulare pagato dal sottoscritto per ascoltare queste poesie. Chiusi sul nascere la trattativa dicendogli: ma se è così facile perché non lo fa da solo?

comprendere che i risultati veloci con un budget limitato si ottengono soltanto con la fantasia. Una cifra modesta può portarvi risultati più che discreti, ma nel giro di mesi o di un anno o due. Se volete arrivare a risultati efficaci subito dovete mettere in campo più di una strategia, e oltre al sito e al suo posizionamento dovete pensare ad una campagna di web marketing, una newsletter efficace, un ingresso nei social network e via dicendo.

Vorrei incoraggiare tutti a credere che si può arrivare al top nei motori di ricerca, ma in presenza di un budget limitato talvolta può essere un percorso più lento. Ma se considererete gli aspetti che ho illustrato precedentemente, sicuramente ci riuscirete.



Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto il trattamento dei dati (vedi testo privacy)

19 Aprile 2010|Blog|

Scrivi un commento

Portare il proprio sito al Top nei Motori di Ricerca è possibile.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!